Questo articolo mostra un report con dati reali di pazienti acquisiti con campagne pubblicitarie online, nel quale evidenziamo quanto sia aumentato il costo della pubblicità negli ultimi 12 mesi.

Le attività pubblicitarie che uno studio dentistico può fare infatti sono ancora molte anche dopo che sono entrate ufficialmente in vigore ultime linee guida sulla pubblicità odontoiatrica rilasciate a luglio 2019. Vero è che la pubblicità deve essere meno “commerciale” e solo informativa, ma limiti sui canali da utilizzare non sono stati posti.

 

Perché abbiamo posto il focus solo sulla pubblicità online?

Da anni ormai il mondo del web permette ai dentisti di acquisire pazienti in modo veloce e con costi ragionevoli e tutto questo può essere misurato in modo preciso.

Senza contare che ad oggi strumenti come Facebook (su cui la gente “cazzeggia”)  sono piattaforme veramente potenti per le aziende o meglio dire per le aziende che hanno un’agenzia che le sa usare come si deve.

Prima di continuare apriamo una parentesi su quanto appena detto.

A pubblicare dei post e fare due semplici sponsorizzate su Facebook sono capaci tutti, ti prego non pagare un’ agenzia per fare queste semplici cose, in quanto tu in 15 minuti potresti fare lo stesso e lasciare le campagne attive fino a quando lo desideri.

Se hai già pagato qualcuno o lo stai pagando concludi l’ingaggio e poi falle da solo. Tanto, se stanno solo pubblicando dei post magari mettendoli in evidenza, ti dico già che non funzionerà mai. Sicuramente se lo stai già facendo fare ti sarai accorto anche tu che di richieste informazioni o richieste visite ne sono arrivate… zero o poco più.

Chiudiamo la parentesi. Come ti dicevo Facebook, ormai un vero e proprio continente online in quanto supera abbondantemente il miliardo di utenti, se viene usato bene può portare un buon numero di contatti al tuo studio dentistico. Nel corso dell’articolo approfondiremo questo aspetto.

 

Nel 2019 quanto costa davvero acquisire un contatto?

Prima di tutto ti invito a scaricare il nostro mini report con i dati esatti di alcune nostre campagne online fatte nel 2018 e nel 2019.

>>>>  SCARICA QUI  <<<<<<

Bene! Adesso possiamo analizzare i dati insieme e rispondere alla domanda che frulla nella testa del 98% dei dentisti quando devono scegliere di affidarsi a una delle tante agenzie web o a dei liberi professionisti.

 

“Quanti contatti mi portate in un mese”? 

Prima di proseguire ci tenevo a darti un consiglio: questa è una domanda sbagliata e ti spiego subito il motivo. Chiedere all’agenzia “Ma quanti contatti mi portate in un mese?” non è una domanda corretta a livello economico e ti dico perché.

Io posso anche dirti che ti porto 30 contatti di implantologia, ad esempio interventi di All On Four, quindi parliamo di almeno 7.500 euro a paziente a livello di valore.

Di questi 30 contatti ne riesci a chiudere 10 e avere quindi una media di fatturato di 75.000 euro.

Tu sei già contentissimo perché vedi questi 75.000 euro nel tuo conto corrente, ma il rischio potrebbe essere dietro l’angolo.

Se l’agenzia ti dicesse che per avere questi contatti devi fare pubblicità ovunque su Radio, TV, web, giornali e cartellonistica e, che tra costi pubblicitari e loro compenso, l’investimento mensile richiesto è di 40.000 euro, sicuramente il tuo viso cambierebbe espressione e il numero di contatti diventerebbe un valore inutile a fronte di un ritorno sull’investimento negativo.

Capirai che, se ogni contatto ti costa 1.333 euro e l’acquisizione di ogni paziente ti costa 4.000 euro, non tutti i piani di cura, anzi pochissimi piani di cura, ti permettono margini di guadagno così alti da consentirti di spendere così tanto per acquisire un paziente.

Quindi la domanda giusta, anzi l’unica domanda da fare all’agenzia che ti propone pubblicità per acquisire pazienti, quale è?

 

A te deve interessare solo una cosa e devi quindi chiedere: Quanto mi costa acquisire un contatto di implantologia dentale?

 

Questa a dirla tutta non è ancora la domanda corretta, nel senso che è giusto chiedere questo a chi si occupa per te di acquisizione pazienti o pubblicità o marketing, chiamalo come vuoi, ma tu devi sapere poi quanto ti costa ogni paziente, quindi in base ai contatti che ti porta l’agenzia devi prendere in considerazione il tasso di chiusura per calcolarti in automatico il costo di acquisizione di ogni paziente.

Una volta che hai il costo di acquisizione di ogni paziente puoi farti tutti i calcoli per sapere se puoi sostenere quei costi e puoi permetterti di fare acquisizione pazienti con quell’agenzia.

 

Report per canale del costo pubblicitario per uno studio dentistico

Come si vede nel PDF che hai scaricato poco prima, il costo pubblicitario sul canale Facebook resta inferiore a molti altri canali ma è comunque dalle 3 alle 6 volte superiore rispetto allo scorso anno.

Qui sotto puoi vedere alcune delle campagne fatte nel 2018 in merito all’acquisizione pazienti per interventi di implantologia dentale.

report-pubblicita-dentista

Come si vede da queste campagne pubblicitarie del 2018,  alcune portavano contatti di implantologia ogni 5,15 euro di spesa (questo lo si può notare nell’ultima riga, dove si vede che sono arrivati 28 contatti e la media era che ogni 5,15 euro di spesa pubblicitaria arrivava un contatto di implantologia).

 

Per contatto noi intendiamo:

persona che vede una pubblicità informativa e decide di lasciare i propri dati per essere contattata per prenotare una visita (alla persona viene scritto di compilare i dati per prenotare una visita, ma alcune volte li compilano per avere prima maggiori informazioni sul servizio e poi decidere se prenotare). Il contatto in questo caso lascia: NOME – COGNOME – TELEFONO – EMAIL

Qui sotto un esempio di contatto:

contatto-paziente-dentista

Come si è trasformata la situazione nel 2019?

A breve ti mostrerò le campagne pubblicitarie del 2019, ma prima voglio spiegarti meglio alcune cose che vedi scritte nel PDF accanto alle varie tabelle.

In questo ultimo periodo stiamo facendo tantissimi test per capire come ottimizzare al meglio queste pubblicità mantenendo il costo di acquisizione contatto il più basso possibile.

Nel far questo abbiamo lavorato anche a livello di comunicazione, ovvero foto, video e testi.

Da una piccola analisi sono venuti fuori diversi costi di acquisizione, che ho diviso qui sotto in tre tipologie.

 

Campagna con pubblicazione con prezzo completo di una prestazione (implantologia)

Si, lo sappiamo, una campagna con il prezzo è molto border line. In questo caso è stato esposto tutto con la massima trasparenza, indicando un esempio di piano di cure nel dettaglio e dicendo che quello era il prezzo per quel tipo di trattamento specifico con quelle precise caratteristiche, ma che in ogni caso solo dopo una visita si sarebbe potuto avere il piano di cure dettagliato e il relativo costo.

>> Costo di acquisizione: dai 6,72 ai 12,68 euro a contatto

campagna pubblicitaria dentista 2019 su Facebook

 

Campagna con pubblicazione di una testimonianza di carico immediato in giornata

In questo caso viene sponsorizzata una videotestimonianza del paziente prima e dopo l’intervento.

>> Costo di acquisizione: dai 7,84 ai 17,45 euro a contatto

report pubblicità dentista con caso studio

 

Campagna con pubblicazione normale relativa all’implantologia a carico immediato

In questo caso viene sponsorizzato un video o una foto dello studio, facendo una semplice pubblicità informativa di presentazione.

>> Costo di acquisizione: dai 21,79 ai 49,75 euro a contatto

pubblicita informativa dentista

 

Hai visto la differenza? Questo è quanto può cambiare il costo di acquisizione di un potenziale paziente solo utilizzando comunicazioni differenti. Siamo passati dai 7/8 euro di una pubblicità, che possiamo definire empatica e chiara anche in termini di prezzi, ai  21 euro di una pubblicità classica informativa sullo studio dentistico.

Considera poi che il costo medio di acquisizione è ancora maggiore in quanto si devono fare molte campagne e molti test per arrivare a buoni risultati e sono sempre presenti campagne pubblicitarie che non generano nemmeno un contatto. Questo porta quindi ad alzare la media di spesa per contatto.

Possiamo quindi dire che con Facebook oggi riusciamo a portare un contatto da un minimo di 20 euro di media a un massimo di 60 euro di media. Questo a seconda del materiale pubblicitario che lo studio dentistico riesce a fornirci e a seconda della provincia, perché ricordiamoci che non tutte le città reagiscono nello stesso modo alla pubblicità.

 

Su Google invece? Quanto costa acquisire un contatto?

A pagina 5 del PDF trovi tutti i dettagli di una campagna Google che stiamo facendo. Qui di seguito ti riporto in breve i dati che abbiamo analizzato fino ad oggi.

Anche qui il costo può variare di molto in base alla tipologia di campagna che fai e in base alla bravura dell’agenzia che ti segue.

Questo qui sotto è uno screenshot di una parte di report che noi inviamo ogni mese ai nostri clienti.

La prima cosa che si nota è che Google costa parecchio (anche se noi siamo bravi): il costo medio di acquisizione infatti è di 69 euro.

Come vedi, la tabella conferma anche qui che a seconda del tipo di pubblicità il costo può variare tantissimo e in questo caso varia anche la tipologia di contatto.

 

costo-pubblicita-dentista-su-Google

Passiamo da:

  • aver speso 3,42 euro per un contatto generico (ovvero che non sappiamo se ci ha contattato per una detartrasi o un implantologia o altro)
  • ad aver speso 82,51 euro a contatto per pubblicità mirate sull’implantologia dentale.

Google rimane uno strumento molto pericoloso in quanto ti garantisco che puoi tranquillamente arrivare a una media di 200 euro di spesa a contatto senza avere d’altra parte contatti di qualità.

Noi infatti cerchiamo di utilizzarlo meno o almeno cerchiamo di ottimizzarlo al massimo facendo campagne super mirate e focalizzate, per tenere comunque una media a contatto non troppo alta.

 

Riassunto costi della pubblicità di uno studio dentistico

Riassumendo velocemente quanto esposto possiamo dire che un contatto di implantologia dentale, come ad esempio una persona che deve fare un’ intera arcata o entrambe le arcate, costa:

 

In fase di test: dai 20 ai 60 euro a contatto 

Ottimizzato e in situazione ideale: dai 15 ai 40 euro a contatto

Poi devi calcolare la qualità dei contatti che arrivano e di conseguenza il tasso di conversione da contatto a paziente.

Sicuramente una sola strategia non è la soluzione migliore per portare uno studio dentistico ad avere numerosi pazienti e un buon reddito.

Quindi tutto sta nel costruire varie strategie per acquisire i pazienti, stupirli, rimanere presenti e far parlare del proprio studio, per un progetto di valore e a lungo termine.

 

Entra a far parte del CIRCOLO DEL DENTISTA per ricevere la nostra rivista e rimanere sempre aggiornato sul mondo dell’acquisizione pazienti online!

rivista pubblicità odontoiatrica

Condividi

Lascia un commento

Sign in to post your comment or sign-up if you don't have any account.